seguici su: Facebook Twitter RSS
Venerdi, 21 Giugno 2024 ore
13-05-2023 16:01 BARI - REGGINA 1-0: i playoff rischiano di sfuggire
BARI - REGGINA 1-0: i playoff rischiano di sfuggire

Bari (4-3-1-2): Caprile; Pucino, Di Cesare, Vicari, Ricci; Benali, Maita, Bellomo; Folorunsho; Esposito, Cheddira. In panchina: Frattali, Antenucci, Botta, Morachioli, Zuzek, Scheidler, Mazzotta, Ceter, Molina, Benedetti, Dorval, Mallamo. Allenatore: Michele Mignani.

Reggina (3-5-2): Contini; Loiacono, Terranova, Gagliolo; Pierozzi, Fabbian, Crisetig, Hernani, Di Chiara; Canotto, Strelec. In panchina: Colombi, Aglietti, Bouah, Camporese, Liotti, Lombardi, Galabinov, Ricci, Rivas. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Daniele Minelli di Varese. Assistenti: Stefano Del Giovane di Albano Laziale e Giuseppe Di Giacinto di Teramo. 

IV ufficiale: Maria Marotta di Sapri. 

VAR: Antonio Rapuano di Rimini. A-VAR: Livio Marinelli di Tivoli.

Ammonizioni: 63’ Maita; 72’ Di Cesare; 73’ Crisetig; 81’ Pierozzi; 83’ Fabbian

Espulsioni:

Marcature: 45’ Folorunsho;

 

Cronaca

Reggina e Bari, dopo gli ultimi eventi extracampo, si ritrovano entrambe nei playoff: se da un lato il Bari è sicuro di parteciparvi, la posta in palio per gli amaranto è altissima, in quanto dovrà battagliare con le altre contendenti per gli ultimi posti disponibili. Inzaghi conferma Contini in porta, difesa inedita con Loiacono, Terranova e Gagliolo titolari, torna Crisetig in regia, Canotto alle spalle di Strelec. Mignani conferma il modulo che ha portato alle fortune di questa stagione, Di Cesare a guidare la difesa, gli ex Bellomo e Folorunsho a supporto di Esposito e Cheddira.

 

Primo Tempo

Il pubblico barese è una bellissima cornice ed incredibile sottofondo di questa partita. Match che già dai primi minuti si dimostra duro e ad alta intensità. Ha la peggio Pucino, costretto ad uscire già al quinto minuto, al suo posto Dorval. Bella azione personale di Di Chiara, salta Dorval in dribbling secco, calcia ad incrociare, bravo Di Cesare a stoppare l’esterno amaranto. Un’altra grande occasione per la Reggina, sempre con Di Chiara a mettere in difficoltà Dorval, filtrante per Canotto che aspetta un attimo in più prima della giocata, alla fine tenta la conclusione ma Caprile è attento non facendosi sorprendere. Si fa vedere il Bari in avanti, Bellomo recupera il pallone a centrocampo, corre indisturbato fino alla trequarti ove tenta uno spiovente verso Esposito, Gagliolo anticipa l’attaccante di testa, sulla respinta calcia di prima intenzione Folorunsho con sfera ampiamente sopra la traversa. Incomprensione tra Loiacono e Gagliolo, ne approfitta Cheddira per immolarsi verso l’area, l’attaccante esita il tanto che basta per il ritorno provvidenziale di Loiacono che stoppa la conclusione. Incursione centrale di Fabbian, filtrante alto verso Strelec che da posizione laterale prova a chiudere il triangolo in area, ma Caprile con l’assistenza della difesa disinnescano il pericolo. Cheddira allarga verso Esposito, cross a mezza altezza che taglia fuori Gagliolo, arriva Folorunsho alle spalle, vincendo il duello con Loiacono, ed insaccando allo scadere del primo tempo.


Secondo Tempo

Si riparte dalle stesse formazioni del primo tempo. Palla morbida di Maita per Bellomo, pescato in posizione regolare, tenta il cross volante per Esposito solo sul secondo palo, palla imprecisa ma non così tanto, si spegne sul fondo. Il secondo tempo stenta ad accendersi, l’intensità è lontana dai ritmi della prima frazione di gioco. Calcio di punizione dalla sinistra affidata ad Hernani: il brasiliano mette dentro un bel pallone a tagliare l’area sul secondo palo, Loiacono si fionda sulla sfera, impattandola ma senza trovare la rete. Azione solitaria di Crisetig che sfonda centralmente, allarga verso Hernani, altro bel cross dentro, con la difesa del Bari troppo passiva, Pierozzi calcia a colpo sicuro, intercetto decisivo di Ricci, disperazione per gli amaranto. Brutta giocata di Bellomo che perde un possesso velenoso, la Reggina ritorna subito indietro il favore, Ricci arrivato sulla trequarti sbaglia completamente l’appoggio verso Esposito, si spegne una grande occasione per il raddoppio del Bari. Doppio cambio varato da Mignani: Ceter e Benedetti dentro per Folorunsho e Belotti. Risponde subito ai cambi Inzaghi, Di Chiara e Terranova lasciano il posto a Liotti e Rivas, si passa al 4-3-3. A terra Hernani che zoppica vistosamente, dopo qualche minuto riesce comunque a proseguire il match. Insiste il Bari, Ricci va fino in fondo dentro l’area amaranto, palla arretrata, Esposito chiuso, lavora bene la sfera con un controllo ed un dribbling nello stretto, la sua conclusione è respinta dal muro umano erto dalla Reggina. Calcio di punizione per la Reggina, sulla sfera sempre Hernani: il brasiliano calcia sul palo del portiere, Caprile vede il pallone rimbalzargli davanti ma riesce a deviare in corner salvando il risultato. Scellerato retropassaggio di Gagliolo, Ceter anticipa Contini in scivolata e segna. Il VAR e l’arbitro decidono però di annullare la rete per carica sul portiere, grandi proteste per i giocatori baresi al 78esimo. Immensa occasione per Esposito, servito in profondità da Cheddira, calcia a pochi metri da Contini che compie un grande intervento, evitando anche il corner. Inzaghi decide di aumentare centimetri e pericolosità: dentro Galabinov e Ricci per Canotto e Crisetig. La girandola di cambi coinvolge anche Mignani, Molina e Morachioli al posto di Maita ed Esposito. Dorval libera l’area da un pallone vagante sul quale Galabinov si stava per avventare, riceve i complimenti dei compagni. Si gioca anche l’ultimo cambio Inzaghi, Lombardi per Fabbian, sono saltati gli schemi. Ricci crossa dalla trequarti imbeccando Strelec, Caprile allunga la sfera oltre la traversa concedendo calcio d’angolo. Sugli sviluppi del corner, impatta di testa Pierozzi, conclusione tra le braccia del portiere. Ennesimo intervento perfetto di Dorval che vince il duello con Rivas, lancia immediatamente Cheddira, l’attaccante è davanti a Contini incredibilmente sciupa il raddoppio spedendo la sfera alta sopra la traversa. Dopo quattro minuti di recupero l’arbitro pone fine alla contesa, Bari Reggina, 1-0.

La Reggina esce con le ossa rotte dalla sfida del San Nicola, complicando la corsa ai playoff. Le occasioni ci sono state, è mancata la freddezza e la concentrazione giusta per affrontare i momenti negativi.

 

Antonio Agostino

Condividi su Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37271/bari-reggina-10-i-playoff-rischiano-di-sfuggire su Facebook Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37271/bari-reggina-10-i-playoff-rischiano-di-sfuggire su Twitter
Diretta Radio
contattaci per questo spazio 0965.812883
Croce Italiana
Infoitalia Servizi
Music City On Air
Radio Gamma
Spacca Napoli
News