seguici su: Facebook Twitter RSS
Venerdi, 21 Giugno 2024 ore
21-01-2023 15:59 REGGINA - TERNANA 2-1: vittoria col cuore
REGGINA - TERNANA 2-1: vittoria col cuore

Reggina (4-3-3): Contini; Pierozzi, Cionek, Gagliolo, Di Chiara; Fabbian, Majer, Hernani; Canotto, Gori, Rivas. In panchina: Aglietti, Colombi, Bouah, Camporese, Giraudo, Liotti, Loiacono, Crisetig, Lombardi, Cicerelli, Ricci, Santander. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Ternana (3-4-1-2): Iannarilli; Bogdan, Sorensen, Mantovani; Diakitè, Agazzi, Di Tacchio, Corrado; Palumbo; Falletti, Pettinari. In panchina: Krapikas, Vitali, Coulibaly, Mazzarani, Capanni, Proietti, Paghera, Cassata, Koffi, Martella. Allenatore: Aurelio Andreazzoli.

Arbitro: Marco Piccinini di Forlì. Assistenti: Stefano Del Giovane di Albano Laziale e Mario Vigile di Cosenza.

IV ufficiale: Gabriele Scatena di Avezzano. VAR: Rosario Abisso di Palermo. A-VAR: Francesco Meraviglia di Pistoia.

 

Ammonizioni: 32’ Di Chiara; 62’ Majer; 67’ Sorensen; 93’ Cassata

 

Marcature: 29’ Pettinari; 36’ Fabbian; 78’ Fabbian;

 

Espulsioni:

 

 

CRONACA:

 

Delusione Reggina nell’ultimo match contro la Spal, Ternana che cerca conferme in zona playoff. Punta sulle sicurezze Mister Inzaghi, novità Gori al posto di Menez oggi assente, Canotto e Rivas lo affiancheranno. Andreazzoli schiera Palumbo dietro Pettinari e Falletti, l’obiettivo è quello di mettere in difficoltà Majer in fase d'impostazione.

 

PRIMO TEMPO:

Gara ad alta intensità sin dai primi minuti, le due squadre quasi si annullano. La prima occasione è per la Reggina al 13esimo: contropiede di Rivas, uno-due con Gori, piattone a chiudere dell’honduregno, Iannarilli respinge e sventa la minaccia. Risponde Falletti qualche minuto più tardi con un colpo di punta da calcetto, Contini è attento, para in due tempi. Sul ribaltamento di fronte, ancora Rivas prova a timbrare il cartellino, riesce solo a sfiorare l’incrocio dei pali, si supera Iannarilli nell’occasione, deviando la sfera quanto basta per evitare il peggio alla Ternana. Squadra ospite che riesce a passare in vantaggio al 29’, con Pettinari che approfitta di un’incertezza difensiva sul corner battuto da Palumbo, Contini non può nulla, 0-1. Occasionissima per gli amaranto, Rivas va al tiro, deviato, la sfera arriva nella disponibilità di Canotto, non ci pensa due volte e calcia, colpendo clamorosamente il palo. Arriva comunque il goal grazie alla sponda aerea di Gori, e la solita letale proiezione offensiva di Fabbian che insacca, 1-1 al 36esimo.

 

SECONDO TEMPO:

Coulibaly per Falletti, è il primo cambio della partita varato da Andreazzoli al rientro dagli spogliatoi. Bel pallone lavorato da Gori, che si gira e tenta il sinistro vincente, ancora parato da Iannarilli. Azione insistita della Ternana, la Reggina difende con densità e chiude le diagonali pericolose. Intorno al 56esimo, particolare scontro fortuito tra Fabbian e Sorensen, col danese che scivola da solo rinviando verso dietro la sfera, Fabbian è scivolato nella fase di pressione, i due si scontrano, fortunatamente dopo qualche istante a gioco fermo si riprendono entrambi. Primo cambio al 64esimo anche per la Reggina, Cicerelli sostituisce Rivas. Svolta improvvisa della partita, filtrante profondo verso Canotto, Mantovani combina un disastro, svarione difensivo in scivolata con la sfera che gli passa sotto e raggiunge l’esterno amaranto, il suo destro viene deviato, condannando Iannarilli, 2-1 al 70esimo. Il VAR cattura l’attenzione di tutto lo stadio, passano diversi minuti per ricontrollare la posizione di Canotto, in sospetto fuorigioco. L’arbitro Piccinini va a rivederla ed annulla la rete confermando la sensazione dell’offside. Altri due cambi per la Reggina: Crisetig e Giraudo sostituiscono Majer e Di Chiara. In mezzo a tante polemiche e proteste, Fabbian mette tutti d’accordo siglando la sua personale doppietta grazie ad un perfetto terzo tempo su corner, 2-1 al 78esimo. Si gioca anche gli ultimi cambi Inzaghi, Camporese e Liotti per Canotto ed Hernani, si pensa alla sostanza in vista degli assalti finali della Ternana. Serra il forte la Reggina provando solo sporadici contropiede, l’arbitro assegna 7 minuti di recupero. Il destro di Cassata in pieno recupero, spaventa il pubblico amaranto, ma la Reggina con caparbietà e determinazione porta a casa la vittoria, risultato finale 2-1.

Una vittoria fondamentale che continua ad alimentare il sogno Serie A. Si vedono ancora tutte le difficoltà palesate nelle ultime uscite, stavolta però i giocatori ci mettono caparbietà e determinazione, dimostrando di voler occupare con merito la posizione in classifica.

 

Antonio Agostino

Condividi su Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37122/reggina-ternana-21-vittoria-col-cuore su Facebook Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37122/reggina-ternana-21-vittoria-col-cuore su Twitter
Diretta Radio
Infoitalia Servizi
Croce Italiana
contattaci per questo spazio 0965.812883
Radio Gamma
Spacca Napoli
Music City On Air
News