seguici su: Facebook Twitter RSS
Sabato, 4 Febbraio 2023 ore
29-10-2022 16:02 CAGLIARI - REGGINA 1-1: un punto a testa con tanta paura
CAGLIARI - REGGINA 1-1: un punto a testa con tanta paura

Cagliari (4-3-3): Radunovic; Di Pardo, Altare, Capradossi, Barreca; Makombou, Rog, Nandez; Luvumbo, Lapadula, Millico. In panchina: Lolic, Aresti, Dossena, Viola, Deiola, Carboni, Pereiro, Lella, Falco, Zappa, Obert, Kourfalidis. Allenatore: Fabio Liverani.

Reggina (4-3-3): Ravaglia; Pierozzi, Camporese, Gagliolo, Di Chiara; Fabbian, Majer, Hernani; Canotto, Ménez, Rivas. In panchina: Aglietti, Colombi, Bouah, Cionek, Giraudo, Liotti, Loiacono, Crisetig, Obi, Cicerelli, Gori, Ricci. Allenatore: Filippo Inzaghi.

Arbitro: Federico La Penna di Roma 1. Assistenti: Emanuele Prenna di Molfetta e Marco Ricci di Firenze. 

IV ufficiale: Andrea Calzavara di Varese. 

VAR: Marco Serra di Torino. A-VAR: Matteo Gualtieri di Asti.

 

Marcature: 3’ Lapadula; 25’ Gagliolo;

Ammonizioni: 2’ Hernani; 46’ Altare; 47’ Di Pardo; 62’ Gagliolo; 83’ Obi; 92’ Lapadula

Espulsioni:


Cronaca:

Sfida delicata all’Unipol Domus di Cagliari. Alta tensione a livello dirigenziale per i padroni di casa, che cercano risultato pieno per rilanciarsi in classifica e ripristinare serenità. Inzaghi vuole dissipare le voci negative delle ultime sfide: solito 4-3-3 con qualche novità di formazione, sarà Ravaglia il portiere, Camporese fa riposare Cionek, confermato il centrocampo con Fabbian-Majer-Hernani, in attacco Canotto a far compagnia a Menez e Rivas. Liverani si schiera a specchio, Nandez sugli scudi, Lapadula sarà il pericolo numero uno della sfida, attenzione all’esplosività di Luvumbo.


 

Primo Tempo:

Pronti via, subito discesa di Nandez che mette in crisi la difesa amaranto, arriva Hernani a dar man forte a Di Chiara con una scivolata violenta, arriva dopo due minuti il primo giallo della partita e punizione dalla destra offensiva per il Cagliari. Sugli sviluppi della punizione, stacco imperioso di Lapadula che sovrasta Camporese, 1-0 al terzo minuto e partita già in salita per la Reggina. Cagliari che si raccoglie nella sua metà campo, prova la Reggina a reagire immediatamente, staffilata di Hernani dai 25 metri, bravo Radunovic nella respinta. Le linee strette sarde rendono la manovra amaranto lenta e prevedibile. Per rompere l’equilibrio ci prova Fabbian al 9’, solito inserimento coi tempi giusti, raccoglie il cross di Rivas, ed al nono spaventa il pubblico di casa, il suo colpo di testa è però centrale. Luvumbo continua a martellare sulla fascia sinistra, viene però contenuto da Majer in modo pulito, ma la sensazione è che da quel lato la Reggina possa continuare ad avere gravi difficoltà. Occasione Cagliari al 21esimo, lancio per Millico, l’attaccante si accentra eludendo Pierozzi, scocca il destro a giro che sibila al palo sinistro, Ravaglia battuto non ha accennato neanche il tuffo. Nel momento migliore del Cagliari arriva il pareggio della Reggina, corner di Hernani per la testa di Gagliolo, stacco imperioso, nulla da fare per Radunovic, 1-1 al 25esimo. Ha preso coraggio la Reggina, prova con le sue individualità a mettere in difficoltà la retroguardia avversaria, in fase di non possesso si abbassano tutti dietro la linea del pallone pronti alla ripartenza. Occasione ghiotta per la Reggina: Pierozzi avanza sulla destra, palla a Canotto che mette dentro un cross basso, il pallone arriva ad Hernani che è troppo lento nello stop e perde il tempo giusto per la conclusione, muro della difesa ed occasione gettata alle ortiche. Forcing del Cagliari sul finale di tempo, ci provano sempre Luvumbo e Nandez a trovare l’incursione giusta, regge la difesa amaranto. C’è tempo per un’ultima occasione, contropiede Reggina condotto da Fabbian, la mezz’ala scuola Inter arriva pericolosamente ai 25 metri, potrebbe allargare per Canotto ma sceglie la conclusione violenta, palla sopra l’angolo lontano ma non di molto, ha tremato tutta Cagliari.


Secondo Tempo:

Cambio per il Cagliari ad inizio secondo tempo: l’ex Nicolas Viola prende il posto di Makoumbou. Il più pericoloso del Cagliari rimane Millico, riceve palla sulla trequarti, conclusione sempre a giro ma è poco accurato nell’esecuzione, nessun problema per Ravaglia. Ancora Millico al 53esimo, sbaglia il retropassaggio Majer, prova ad approfittarne Millico, l’uscita di Ravaglia toglie le castagne dal fuoco, brivido per Inzaghi. Alza i giri del motore la Reggina, tacco di Menez per l’inserimento di Fabbian, tiro di prima intenzione, una provvidenziale deviazione salva il Cagliari. Rispondono subito i sardi con Lovumbo, tiro secco e potente al 58’, deviazione di Camporese che intercetta il pericolo. Ancora Ravaglia decisivo, esce dai pali coi tempi giusti e chiude lo specchio della porta a Luvumbo, nell’occasione viene ammonito Gagliolo che aveva steso Nandez ad inizio azione. Triplo cambio al 66’ varato da Inzaghi: Cionek, Gori e Cicerelli prenderanno il posto di Gagliolo, Menez e Rivas. Preme il Cagliari, prova a metterci più qualità nella manovra, Rog imbecca Nandez, il suo cross è troppo sul primo palo, in spaccata Cionek devia in corner. Sugli sviluppi, Capradossi riesce ad anticipare tutti, palla però alta sopra la traversa. Risponde la Reggina con Cicerelli, tiro di prima intenzione sul cross di Pierozzi, anche in questo caso palla fuori dallo specchio della porta. Reggina che ha abbassato il baricentro dopo i cambi, prova a giocarsi il punto decisivo sui contropiedi. Crampi per Fabbian al 77esimo, viene sostituito dal rientrante Joel Obi. Incanta Nandez a centrocampo superando due avversari con un tocco, il neo-entrato Obi non ci pensa due volte e lo stende, spendendo il giallo. Secondo tempo che scivola via sull’equilibrio totale tra le due squadre, a parte qualche giocata individuale regna la paura di perdere la sfida. Saranno 3 i minuti di recupero sanciti dall’arbitro La Penna.


Tra Reggina e Cagliari vince la paura di perdere. Entrambe portano a casa 1 punto, ma i dubbi sulla conduzione delle rispettive gare rimangono. Il rammarico è quello di non essere riusciti a cercare e trovare la zampata vincente per far crollare un Cagliari lontano dalla guarigione.


Antonio Agostino

Condividi su Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37100/cagliari-reggina-11-un-punto-a-testa-con-tanta-paura su Facebook Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37100/cagliari-reggina-11-un-punto-a-testa-con-tanta-paura su Twitter
Diretta Radio
Infoitalia Servizi
Croce Italiana
contattaci per questo spazio 0965.812883
Radio Gamma
Spacca Napoli
Music City On Air
News