seguici su: Facebook Twitter RSS
Venerdi, 1 Luglio 2022 ore
05-04-2022 20:58 REGGINA - BENEVENTO 0-3: disfatta amaranto, i playoff si allontanano
REGGINA - BENEVENTO 0-3: disfatta amaranto, i playoff si allontanano

Reggina (3-5-2): Turati; Loiacono, Amione, Di Chiara; Adjapong, Folorunsho, Crisetig, Cortinovis, Kupisz; Ménez, Galabinov. A disposizione: Micai, Aya, Cionek, Giraudo, Stavropoulos, Bellomo, Bianchi, Hetemaj, Lombardi, Rivas, Denis, Tumminello. Allenatore: Stellone.

Benevento (4-3-3): Paleari; Elia, Vogliacco, Barba, Letizia; Ionita, Calò, Acampora; Insigne, Forte, Improta. A disposizione: Manfredini, Gyamfi, Foulon, Masciangelo Pastina, Brignola, Petriccione, Tello, Viviani, Brignola, Farias, Moncini, Sau. Allenatore: Caserta.

Arbitro: Andrea Colombo di Como. Assistenti: Gamal Mokhtar di Lecco e Giuseppe Di Giacinto di Teramo. 

IV ufficiale: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore.

VAR: Antonio Rapuano di Rimini. A-VAR: Giacomo Paganessi di Bergamo.

Ammonizioni: 86' Di Chiara; 89' Petriccione; 91' Vogliacco; 95' Folorunsho

Espulsioni:

Marcature: 22’ Insigne; 80' Forte; 96' Moncini 

 

Cronaca:

La Reggina vorrà provare a vendicarsi della pesante sconfitta subita all’andata, quando la crisi amaranto era ancora ai primordi e sarebbe sfociata in una serie di nove sconfitte. Dopo il pareggio di Cremona, varia la coppia d’attacco, Menez in supporto a Galabinov, si rivede a centrocampo Cortinovis, nelle turnazioni rientrano anche Loiacono e Turati. Classico 4-3-3 per il Benevento di Caserta, l’ex Insigne tenterà di innestare la punta Ciccio Forte, dall’out opposto schierato Improta.

 

Primo Tempo:

Si parte col possesso del Benevento ma la Reggina è pimpante e crea due situazioni pericolose in 3 minuti, bravo Paleari in uscita. Decisamente attivo Adjapong, pescato da Menez in profondità, vince un contrasto in area e prova a calciare, palla strozzata, facile la parata di Paleari. Risponde il Benevento, tiro dalla distanza di Letizia, per poco non diventa un assist per Forte, è attento Turati, agguanta il pallone in presa sicura. Morbida marcatura di Cortinovis, superato facilmente da Ionita, il Benevento prova a pungere, ma i difensori fanno muro sul destro di Forte. Ancora Ionita sulla trequarti amaranto, il suo cross supera tutta la linea di difesa, Improta non si aspettava che il pallone filtrasse e conclude debolmente verso lo specchio della porta, Turati è attento e para senza problemi. Ripartenza Reggina, bravo Cortinovis nel recupero del pallone, Menez conduce il contropiede arrivando fino ai 25 metri, ma al momento del tiro cicca clamorosamente il pallone, nulla di fatto. Ancora Reggina, stavolta è Cortinovis a prendersi la scena, scambio stretto con Di Chiara, cross a giro sulla testa di Galabinov, il bulgaro tenta uno stop con la testa invece di indirizzarla verso la porta, sciupata un’altra occasione. Pericolo in area amaranto, cross dalla sinistra, vengono lasciati due uomini del Benevento soli dentro l’area, Barba grazia la Reggina da pochi metri. L’azione successiva la prima svolta della partita: Crisetig in possesso basso defilato sulla sinistra, prova a sterzare ma viene contrastato con successo da Ionita, palla che schizza dentro l’area ove si avventa Insigne, il tiro dell’esterno offensivo beffa Turati, Benevento in vantaggio al 22’. Reazione degli amaranto, due occasioni consecutive per Menez che però si intestardisce coi dribbling e si fa rimontare in entrambi i casi dai centrali avversari. Calcio di punizione interessante per la Reggina, dopo una sgroppata di Folorunsho. Sul pallone va Menez, che conclude di potenza, il pallone è però diretto in curva, sottotono la prova del francese. Ancora Menez, stavolta accelera dalla trequarti, marcato stretto si allarga e tenta la conclusione, la tiro è centrale, nessun problema per Paleari che respinge. Il primo tempo si chiude con la conclusione dalla distanza di Acampora, la sfera gira ma non scende abbastanza, brivido per Turati.

 

Secondo Tempo:

Si riparte dalle stesse formazioni del primo tempo. Subito il Benevento che cerca il raddoppio appoggiandosi sulla punta Forte, finora però Amione non gli ha lasciato respiro, disinnescandolo. Problemi per Adjapong al 54esimo, costretto al cambio mister Stellone, entrerà Lombardi al suo posto. Cambio anche in attacco, entrerà infatti Rivas per l’evanescente Galabinov. Calcio di punizione a favore del Benevento, sul pallone Acampora, il suo sinistro impegna Turati, bella parata del giovane portiere di proprietà del Sassuolo. E’ statica la retroguardia amaranto, è evidente quando Improta ha l’occasione giusta per il raddoppio, cercato dal filtrante di Acampora, non viene seguito da nessuno, Loiacono ci deve mettere una pezza. Cambio anche per il Benevento, Tello prenderà il posto di Ionita al 63esimo. Imprecisioni in mezzo al campo da ambo i lati, si innestano dei contropiedi potenzialmente pericolosi, sventati però dalle incertezze individuali stesse dei giocatori. Vara il cambio offensivo Stellone, Bellomo per Loiacono, il trequartista pugliese si posizionerà sull’out sinistro. E’ proprio il neo-entrato a crossare un delizioso pallone per l’inserimento di Lombardi, la conclusione volante viene parata da un ottimo Paleari, che questa volta si supera. Tacco di Cortinovis per Folorunsho, il centrocampista non riesce a svincolarsi in tempo del pallone e viene contrastato, sul rilancio si avventa Forte, dà profondità alla manovra e gira il pallone verso il compagno, cross dentro l’area che non trova Tello, quest’ultimo ci crede ed evita che il pallone esca, sugli sviluppi dell’azione arriva proprio il suo assist per la testa di Forte, sovrastato Amione nell’occasione, Turati non può nulla, 0-2 all’80esimo. Non demorde Stellone, prova ad inserire anche Denis per gli assalti finali. Arriva un’altra occasione per il Benevento, Tello supera troppo facilmente il diretto avversario è un 3 contro 3, ma l’esterno decide di andare alla conclusione, pallone in tribuna e Reggina graziata. Al quinto minuto di recupero arriva anche lo 0-3, Moncini lasciato troppo solo da Di Chiara e Crisetig, ne approfitta di una respinta centrale di Turati per trafiggerlo nuovamente. Dopo 6 minuti di recupero l’arbitro mette fine alla contesa, Reggina sconfitta per 0-3.

Una partita ricca di incertezze tecniche individuali, vinta dalla squadra che ha saputo sfruttare meglio le occasioni create. Passo indietro per la Reggina, gli errori posizionali hanno pesato gravemente sul risultato finale e sulle speranze playoff.


Antonio Agostino

Condividi su Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37064/reggina-benevento-03-disfatta-amaranto-i-playoff-si-allontanano su Facebook Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37064/reggina-benevento-03-disfatta-amaranto-i-playoff-si-allontanano su Twitter
Diretta Radio
Music City On Air
Spacca Napoli
Radio Gamma
contattaci per questo spazio 0965.812883
Croce Italiana
Infoitalia Servizi
News