seguici su: Facebook Twitter RSS
Venerdi, 1 Luglio 2022 ore
02-04-2022 16:00 CREMONESE - REGGINA 1-1: Galabinov acciuffa il pari dagli 11 metri
CREMONESE - REGGINA 1-1: Galabinov acciuffa il pari dagli 11 metri

Cremonese (4-2-3-1): Carnesecchi; Crescenzi, Bianchetti, Okoli, Sernicola; Castagnetti, Valzania; Zanimacchia, Gaetano, Strizzolo; Ciofani. A disposizione: Ciezkowski, Sarr, Fiordaliso, Casasola, Ravanelli, Baez, Gondo, Buonaiuto, Meroni, Politic, Fagioli, Rafia. Allenatore: Pecchia.

Reggina (3-5-2): Micai; Cionek, Amione, Di Chiara; Giraudo, Bianchi, Crisetig, Hetemaj, Lombardi; Folorunsho, Rivas. A disposizione: Turati, Adjapong, Aya, Loiacono, Stavropoulos, Bellomo, Cortinovis, Ejjaki, Kupisz, Galabinov, Ménez, Montalto. Allenatore: Stellone.

Arbitro: Eugenio Abbattista di Molfetta. Assistenti: Francesco Fiore di Barletta e Luigi Lanotte di Barletta. 

IV ufficiale: Matteo Gualtieri di Asti. 

VAR: Gianluca Aureliano di Bologna. A-VAR: Marco Scatragli di Arezzo.

 

Ammonizioni: 1’ Bianchetti; 10’ Di Chiara; 49’ Crisetig; 54’ Fagioli; 77’ Rafia; 82’ Amione;

Espulsioni: 72’ Crescenzi

Marcature: 50’ Ciofani; 81 Galabinov


Cronaca:

La Reggina proverà ad espugnare il Giovanni Zini di Cremona, tempio della formazione che al momento si trova in testa alla Serie B. La vittoria nel derby calabrese ha continuato ad alimentare il sogno di agguantare il treno playoff, Cremonese che dopo due vittorie consecutive, vuole dare continuità mantenendo il comando e proverà a farlo con l’aiuto del proprio pubblico.


Primo Tempo:

Reggina subito aggressiva, arriva un’ammonizione record dopo 15 secondi di gioco, impreciso nella circostanza il giovane Okoli, che appoggia malamente la palla al compagno di reparto, costringendolo all’intervento falloso su Folorunsho in slancio. Amaranto che mettono in difficoltà la squadra di casa, Bianchetti interviene in spaccata su Rivas lanciato a rete, la deviazione diventa una conclusione che impegna Carnesecchi alla parata in tuffo. Risponde la Cremonese, quando siamo al decimo, incornata di Okoli sul cross di Sernicola, palla di poco alta sopra la traversa. Corner per la Cremonese, sempre Folorunsho in anticipo sulle seconde palle in uscita, si infrange ancora Bianchetti su di lui fermando la ripartenza amaranto, l’arbitro decide di non estrarre il secondo cartellino giallo, rimane dubbi sulla scelta. Zanimacchia riceve un lancio, c’è forse il tocco col braccio, scarica su Ciofani, dribbling secco su Bianchi e conclusione ad incrociare sul palo di destra, palla di poco a lato. Difficoltà per la Reggina in fase d’impostazione, Micai prima ed Amione dopo sbagliano la conduzione dal basso, regalando due potenziali occasioni alla Cremonese, entrambe non sfruttate. Non riesce più ad offendere la Reggina, gli avversari hanno alzato i giri del motore, riuscendo a vincere i duelli a centrocampo. Dirompente azione di Sernicola che sulla sinistra ingaggia un duello contro Giraudo e Cionek, vincendolo, una volta in area tenta la soluzione personale, senza successo, per fortuna della Reggina ha ignorato gli inserimenti dei propri compagni. Dopo 2 minuti di recupero, le squadre vanno negli spogliatoi sullo 0-0.


Secondo Tempo:

Doppia sostituzione per la Cremonese, dentro Fagioli e Rafia per Valzania e Gaetano. Punizione dalla destra battuta da Castagnetti, il pallone viene respinto, sul tocco quasi involontario di Okoli arriva il vantaggio della Cremonese, Ciofani si avvita sul pallone vagante dentro l’area amaranto, e trafigge un incolpevole Micai, 1-0 al 50esimo. Tarda ad arrivare la reazione degli amaranto, che sembrano aver subito psicologicamente il colpo. La Cremonese insiste, trovato Zanimacchia lasciato colpevolmente solo da Di Chiara, fuori posizione l’esterno reggino, il cross indisturbato non trova di qualche centimetro Ciofani, lasciato anch’esso solo in mezzo all’area. Decide Stellone di cambiare tre uomini contemporaneamente, Menez, Adjapong e Kupisz prendono il posto di Rivas, Giraudo e Lombardi. Problemi fisici per Zanimacchia, Pecchia decide di sostituirlo con Baez. Ragnatela di passaggi della Reggina, che con Menez cerca il dialogo stretto in fase offensiva, la Cremonese dal suo canto è ordinata in difesa, chiudendo gli spazi e costringendo gli avversari a ricominciare il palleggio da dietro. Possibile svolta del match, intervento a gamba alta di Crescenzi su Hetemaj, impatto violento e cartellino giallo per il difensore della Cremonese. Dopo copiose proteste da parte dei giocatori amaranto, arriva anche il richiamo dalla sala VAR, l’arbitro Abbattista corregge la propria decisione, dopo aver rivisto il fallo, e decide per l’espulsione diretta del difensore di casa, la Cremonese giocherà gli ultimi 18 minuti in 10 uomini. Slalom di Fagioli tra le maglie bianche, per quest’oggi, della Reggina, recupera Adjapong in extremis nella sua metà campo, e parte il contropiede concluso dallo stesso Adjapong, si salva la Cremonese grazie alla respinta della difesa. Vara un altro cambio Pecchia, Strizzolo lascerà il posto a Buonaiuto, cambio offensivo con l’intenzione di non far abbassare troppo la squadra. Anche Stellone decide che non c’è tempo da perdere, inserisce contestualmente Galabinov e Montalto, escono Bianchi ed Hetemaj. Neanche una lancetta d’orologio dopo, Kupisz dentro l’area viene agganciato da Sernicola, l’arbitro indica il dischetto del rigore. Galabinov si prende la responsabilità e trasforma con freddezza, 1-1 con la sensazione che il risultato possa ancora cambiare. Non vuole difendersi Pecchia, crede nel possibile sorpasso ed inserisce Gondo al posto di un esausto Ciofani. Doppia occasione per Buonaiuto, che con intraprendenza prova a cercare il varco giusto, ma le sue conclusioni sono imprecise. Ci prova anche la Reggina, sul corner battuto da Di Chiara, gira Galabinov di testa, conclusione però fuori dallo specchio della porta. Da un rilancio nasce un contropiede in 1 vs 1 a favore della Cremonese, con Fagioli che gestisce bene il pallone e serve Gondo in profondità, il filtrante di ritorno dell’attaccante non è però preciso, e sfuma una ghiotta occasione per riportarsi in vantaggio. Sembra essere più motivata la Cremonese, ed al 94esimo Gondo prova una sgroppata solitaria, sugli sviluppi, Castagnetti cerca un’imbucata centrale ma è bravissimo Micai ad uscire ed agguantare il pallone in anticipo su Buonaiuti, risultato finale 1-1.

Reggina che era partita bene, trovando poi il ritorno dirompente degli avversari. Le imprecisioni degli amaranto hanno pesato sul risultato finale, maturato con gli episodi decisivi ed il provvidenziale intervento del VAR.

Antonio Agostino

Condividi su Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37063/cremonese-reggina-11-galabinov-acciuffa-il-pari-dagli-11-metri su Facebook Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37063/cremonese-reggina-11-galabinov-acciuffa-il-pari-dagli-11-metri su Twitter
Diretta Radio
Infoitalia Servizi
Croce Italiana
contattaci per questo spazio 0965.812883
Radio Gamma
Spacca Napoli
Music City On Air
News