seguici su: Facebook Twitter RSS
Venerdi, 1 Luglio 2022 ore
27-02-2022 17:36 REGGINA - PISA 1-0: la decide Menez
REGGINA - PISA 1-0: la decide Menez

Reggina (3-5-2): Turati; Aya, Amione, Di Chiara; Kupisz, Hetemaj, Folorunsho, Crisetig, Giraudo; Ménez, Montalto. A disposizione: Aglietti, Micai, Adjapong, Franco, Loiacono, Bianchi, Denis, Galabinov, Tumminello. Allenatore: Stellone.

Pisa (4-3-1-2): Nicolas; Berra, Caracciolo, Leverbe, Beruatto; Toure, Nagy, Mastinu; Cohen; Puscas, Masucci. A disposizione: Livieri, Benali, Hermannsson, Siega, Marin, Lucca, Torregrossa, Birindelli, Gucher, De Vitis, De Marino, Marsura. Allenatore: D'Angelo.

Arbitro: Luca Massimi di Termoli. Assistenti: Vittorio Di Gioia di Modena e Mattia Scarpa di Reggio Emilia. 

IV ufficiale: Maria Marotta di Sapri. 

VAR: Marco Serra di Torino. AVAR: Pietro Dei Giudici di Latina.


Ammonizioni: 23’ Berra; 35’ Tourè; 76’ Lucca; 80’ Beruatto; 87’ Menez; 93’ Amione; 96’ Mastinu

Espulsioni:

Marcature: 12’ Menez


Cronaca:

Cocente sconfitta quella patita dalla Reggina in casa del Frosinone, proverà a rialzare la testa quest’oggi. Gli amaranto ospitano il sorprendente Pisa, rimasto per molte giornate in cima alla classifica, i toscani sono alla ricerca di punti pesanti per riagganciare la vetta. Confermato il 3-5-2 da mister Stellone: si rivedono Ayà in difesa e Folorunsho a centrocampo, in attacco la coppia vincente col Pordenone Menez-Montalto. Il Pisa si schiera col consueto 4-3-1-2, squadra che si contraddistingue per l’estrema compattezza, il neo arrivato Puscas proverà a vincere il duello con Amione.


Primo Tempo:

Primo pallone del match giocato dalla Reggina, il Pisa una volta recuperata palla lancia lungo verso Puscas, esce Turati mettendo il pallone in rimessa laterale. Polemiche già al quinto minuto, gomitata di Masucci su Amione, l’arbitro Massimi seda i bollenti spiriti, si riparte con un calcio di punizione senza estrarre cartellini. Prima ghiotta occasione per la Reggina, su corner dalla destra, palla che vaga sullo spigolo dell’area, Hetemaj scocca il sinistro, in traiettoria corregge Folorunsho verso la porta, autentico miracolo di Nicolas che devia d’istinto in angolo. Pisa in possesso palla, prova a costruire dal basso, scellerata la gestione di Nagy all’interno dell’area, perde il pallone nel contrasto con Menez, scivola anche Leverbe, Menez non può che insaccare la sfera alle spalle di Nicolas, 1-0 al 12esimo. Tarda ad arrivare la reazione del Pisa, la Reggina decide di fare densità davanti a Turati, abbassando il proprio baricentro ed evitando di lasciare gli avversari sull’uno contro uno. Occasione anche per il Pisa su calcio d’angolo, Berra lasciato solo al limite dell’area, calcia però addosso al proprio compagno, lo stesso è poi costretto al fallo tattico per evitare la ripartenza della Reggina. Sempre su angolo dalla sinistra, prova a coordinarsi Cohen, il suo sinistro volante è però impreciso, palla alta sopra la traversa. La squadra più pericolosa è sempre la Reggina, calcio di punizione dalla sinistra battuto da Di Chiara, Montalto imperioso impatta bene la sfera, il pallone rimbalza davanti a Nicolas ed esce di poco a lato, disperazione per l’attaccante amaranto. Prova a rispondere il Pisa, discesa di Beruatto che prova col suo cross a cercare Puscas, l’attaccante è bravo nello stacco, meno nell’indirizzare il pallone, rinvio dal fondo. Reggina che termina la prima frazione di gioco meritatamente in vantaggio.


 

Secondo Tempo:

Dopo pochi secondi è subito la Reggina in proiezione offensiva, Folorunsho sfonda sulla destra, cerca Montalto che di prima intenzione calcia verso la porta, la deviazione della difesa pisana ammorbidisce l’intervento di Nicolas. In grande spolvero ancora Folorunsho, tackle vincente su Mastinu, pallone che schizza verso la bandierina del corner, non fosse che il centrocampista amaranto si immola e tiene in gioco anche questa palla, completando la sua azione proteggendo palla ed assorbendo la spinta di Puscas alle spalle. Non alza i ritmi il Pisa prova a sfondare centralmente ma resiste la difesa guidata da Aya. Corner per i pisani, lo scarico centrale per il destro da fuori area, Montalto devia di testa parando di fatto il tiro, sarà altro calcio d’angolo. Sugli sviluppi di quest’ultimo colpo di testa di Tourè, traversa piena, è la miglior occasione della partita per il Pisa. Cambio per Mister Stellone, Galabinov per Montalto, si aggiungono centimetri e fisicità all’attacco di casa. Cambia anche D’Angelo, nello spazio di pochi minuti vara 4 cambi, Torregrossa e Benali per Masucci e Cohen, mentre Berra e Tourè vengono sostituiti da Birindelli e Marin. La risposta tattica di Stellone è l’inserimento di Bianchi per un preziosissimo Menez, sarà Folorunsho ad accompagnare Galabinov. La partita col passare dei minuti diventa più cattiva, il Pisa sente il peso dell’orologio che scorre, diverse le scorrettezze atte a spezzare il possesso avversario. Difesa ad oltranza per la Reggina, non sfonda il Pisa, viene inserito anche Lucca per Caracciolo. Giallo quasi immediato rimediato proprio dal neo-entrato, sgambetta Aya che era in netto anticipo. Sempre Lucca, riceve un passaggio dai 25 metri, si gira e scocca il destro, Turati blocca in due tempi. Ennesimo corner per il Pisa, cercato ancora Puscas, si coordina sempre in modo impeccabile, conclusione di testa indirizzata verso lo specchio della porta ma ancora Turati si supera ed in volo devia a mano aperta, miracolo del portiere amaranto. Polemiche ancora verso l’arbitro, la gestione dei falli ha fatto infuriare la panchina amaranto, giallo per Menez per proteste dalla panchina. Pisa pericoloso da fuori area, Torregrossa si gira indisturbato sulla mediana avversaria, il tiro non è angolato ma mette in difficoltà Turati, palla che vaga davanti alla linea di porta ma viene riagguantata dal portiere. Saranno 5 i minuti di recupero, entra anche Tumminello per uno stremato Hetemaj. Minuto 93’, tiro di Beruatto, anche in questo caso difettoso l’intervento di Turati, sul cross Puscas è in posizione favorevole ma incredibilmente il suo colpo di testa è diretta sull’esterno della rete, resiste il vantaggio della Reggina. Scorrono i minuti, i giocatori della Reggina portano il pallone verso la bandierina del calcio d’angolo e guadagnano un preziosissimo fallo per far scorrere i secondi e congelare la partita. Finisce al 97esimo, vittoria per la Reggina, 1-0 il risultato finale.

Convincente e preziosa vittoria per la Reggina di Stellone, che si allontana dalla zona calda ed insegue il gruppo playoff distante solo 6 lunghezze. Il Pisa ha provato fino alla fine ad agguantare il pari, ma la caparbia prestazione della squadra amaranto ha avuto la meglio nel confronto.

 

Antonio Agostino

 

Condividi su Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37051/reggina-pisa-10-la-decide-menez su Facebook Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37051/reggina-pisa-10-la-decide-menez su Twitter
Diretta Radio
Music City On Air
Spacca Napoli
Radio Gamma
contattaci per questo spazio 0965.812883
Croce Italiana
Infoitalia Servizi
News