seguici su: Facebook Twitter RSS
Venerdi, 1 Luglio 2022 ore
23-02-2022 20:23 FROSINONE - REGGINA 3-0: sconfitta meritata e playoff lontani
FROSINONE - REGGINA 3-0: sconfitta meritata e playoff lontani

Frosinone (4-3-3): Ravaglia; Zampano, Gatti, Szyminski, Cotali; Rohden, Ricci, Garritano; Ciano, Charpentier, Zerbin. A disposizione: Marcianò, Minelli, Kalaj, Cicerelli, Novakovich, Tribuzzi, Brighenti, Lulic, Canotto, Barisic, Bozic, Manzari. Allenatore: Grosso

Reggina (3-5-2): Micai; Loiacono, Amione, Di Chiara; Adjapong, Crisetig, Bellomo, Bianchi, Kupisz; Galabinov, Tumminello. A disposizione: Aglietti, Turati, Aya, Franco, Giraudo, Cortinovis, Hetemaj, Denis, Ménez, Montalto. Allenatore: Stellone.

Arbitro: Francesco Meraviglia di Pistoia. AssistentiFrancesco Fiore di Barletta e Daisuke Emanuele Yoshikawa di Roma 1. 

VAR: Ivano Pezzuto di Lecce.  AVAR: Vito Mastrodonato di Molfetta.

IV ufficiale: Giuseppe Collu di Cagliari

Ammonizioni: 15’ Bellomo; 23’ Zampano; 44’ Cotali; 56’ Charpentier; 70’ Bianchi; 72’ Gatti; 87’ Menez; 93’ Montalto

Espulsioni:

Marcature: 49’ Charpentier; 69’ Ciano; 89’ Canotto


Cronaca:

La Reggina proverà ad espugnare il Matusa di Frosinone, in palio punti preziosi che, nonostante i trascorsi negativi di quest’annata, potrebbero riavvicinare gli amaranto al treno playoff. Confermato il 3-5-2 visto nella scorsa positiva partita contro il Pordenone, Amione riproposto centrale di difesa, stavolta parte dal primo minuto Adjapong, in attacco la coppia inedita Tumminello-Galabinov. Il Frosinone di Fabio Grosso vuole rimanere in scia con Ascoli e Benevento, giocandosi le proprie carte nella corsa alla promozione. L’ex Charpentier, ripresosi dai problemi fisici, sarà il pericolo numero uno per la retroguardia reggina.


Primo Tempo:

Parte forte il Frosinone arriva subito alla conclusione con Garritano, che però è troppo defilato e non può concludere con accuratezza. Sono i ciociari a voler fare la partita, le linee rimangono alte sul terreno di gioco, costringendo la Reggina alla soluzione lunga. Il modulo della Reggina col passare dei minuti diventa un 4-3-3 ibrido, adattandosi allo schieramento dei Frosinone, con coraggio si affrontano i duelli in 1 contro 1. Molto cercato Zampano in questa prima fase di gioco, le sue sovrapposizioni stanno mettendo in difficoltà l’out sinistro amaranto. Punizione al settimo minuto per il Frosinone, siamo sui 30 metri. Ciano prova il destro secco, palla non distante dalla porta difesa da Micai. Lungo palleggio del Frosinone, ancora Zampano pescato in profondità sulla corsa, il suo cross taglia tutta l’area di rigore, Ciano riesce a tenere viva l’azione, conclusa dal destro di Garritano, poco accurato, si riparte con la rimessa dal fondo. Il primo giallo della partita è per Bellomo, ferma una ripartenza di Rohden sbracciando, era anche uno dei diffidati del match, salterà la partita col Pisa. Sempre Zampano al 17esimo, rientra sul sinistro, cross sul secondo palo, testa di Garritano ma anche questa conclusione è alta sopra la traversa. Corner per il Frosinone, il pallone è ribattuto dalla difesa, insiste il Frosinone e sul cross di Ricci arriva la conclusione di Zerbin, anche stavolta in curva. Il Frosinone spreca occasioni su occasioni, ancora al 24’, Zerbin pesca in modo impeccabile l’inserimento di Ciano, il capitano dei ciociari non è però preciso, il pallone esce di poco a Micai battuto. Si fa vedere anche la Reggina in proiezione offensiva, si tenta la via dei cross dal fondo, prima occasione disinnescata, in seconda battuta sbaglia Di Chiara la misura, blocca Ravaglia. Errore di Gatti in impostazione, recupera Adjapong a centrocampo, si allunga troppo il pallone e si avvia un contro-contropiede, Zerbin si presenta al duello con Amione, lo salta rientrando, la sua conclusione è anche questa volta destinata alla tribuna, si salvano gli amaranto. Pericolosa punizione concessa al Frosino al 44esimo, fallo di Amione su Gatti. Sugli sviluppi tenta la ripartenza Kupisz, ma viene steso da Cotali, giallo anche per lui. L’arbitro Meraviglia non concede recupero, 0-0 il risultato di questa prima frazione di gara.


Secondo Tempo:

Si riparte con le stesse formazioni del primo tempo. E’ lo stesso anche lo spartito del match, Frosinone che attacca, Reggina che chiude gli spazi per ripartire. Cambia tutto al 49esimo, quando su corner, Amione si perde Charpentier, l’ex attaccante amaranto stacca ed infila un incolpevole Micai, 1-0 per i padroni di casa. Manca la reazione della Reggina, mister Stellone decide di varare due cambi: Adjapong e Bellomo faranno posto a Giraudo e Menez. Occasione per il raddoppio del Frosinone al 61esimo, Rohden per l’inserimento di Ciano, delizioso l’assist per la testa di Zerbin, l’esterno cerca il palo più lontano, ma il suo colpo di testa non è potente, permettendo la presa di Micai. Triplo cambio per il Frosinone: Cicerelli, Lulic e Canotto per Garritano, Cotali e Charpentier. Palla velenosa persa da Menez, Canotto quasi incredulo si immola verso la porta difesa da Micai, conclusione dell’esterno ex-Chievo, si supera Micai. Proprio sul conseguente corner arriva il raddoppio del Frosinone, Ciano lasciato colpevolmente solo nell’area piccola, impatta la sfera in seguito ad un pallone conteso, 2-0 per i padroni di casa al 69esimo. Stellone butta nella mischia anche Denis, per provare a dare più peso offensivo alla squadra. Nella prima vera occasione della partita per la Reggina, Menez controlla tra due avversari un lancio dalle retrovie, pregevole il tocco del francese, gli urli di gioia dei tifosi reggini sono però strozzati dalla segnalazione del VAR, si trovava infatti in posizione irregolare Galabinov. Girandola di cambi da ambo i lati: Ciano e Zampano lasciano il posto a Novakovich e Barisic, Hetemaj e Montalto rilevano invece gli esausti Crisetig e Galabinov. Nonostante gli sforzi della Reggina, è il Frosinone che timbra nuovamente il tabellino, azione di contropiede orchestrata perfettamente, Canotto si ritrova davanti a Micai e stavolta lo trafigge, 3-0 al 90esimo e partita chiusa. Non succede più nulla dopo i minuti di recupero, il Frosinone vince meritatamente per 3-0.

Sconfitta netta per la Reggina di Stellone contro un Frosinone motivato ed atleticamente in grande spolvero. L’assenza di Folorunsho ha pesato decisamente, dimostrando come sia fondamentale nella verticalità offensiva amaranto.


Antonio Agostino

 

Condividi su Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37049/frosinone-reggina-30-sconfitta-meritata-e-playoff-lontani su Facebook Condividi http://www.radiogammanostop.it/News/primo-piano/37049/frosinone-reggina-30-sconfitta-meritata-e-playoff-lontani su Twitter
Diretta Radio
Infoitalia Servizi
Croce Italiana
contattaci per questo spazio 0965.812883
Radio Gamma
Spacca Napoli
Music City On Air
News